DISTRETTO 108 TA3: Una squadra col cuore per i services

DISTRETTO 108 TA3: Una squadra col cuore per i services

1 ottobre 2016 0 Di

Sandro Castellana, candidato DIE e responsabile area GLT,con la sua pacata passione ha conversato con il pubblico degli astanti (più di 200) su “Noi Lions siamo una squadra?” Ha osservato che, durante l’assemblea distrettuale di apertura dell’anno 2016/17, la parola squadra è stata ricorrente e ha domandato se noi Lions ci comportiamo sempre come un team, condividendo obiettivi e operatività. Non sempre è facile mettersi in gioco per arrivare in alto,( come dice nel suo motto il direttore internazionale R.E.Corlew “New mountains to climb” ) e insieme poi arrivare al traguardo.

Ha detto che p.e. Il governatore Massimo Rossetto ( e come lui ogni leader di progetto), trova le soluzioni e incoraggia tutto il 108ta3 a realizzarle; così il distretto, coadiuvato dalla Fondazione, che fornisce risorse e competenze, è una squadra al servizio dei clubs e dei soci che vogliono sperimentare abilità e forze.

Partendo da noi stessi e dal nostro club possiamo estendere gli obiettivi facendo squadra e realizzare i services volontariamente (col cuore) con la gioia di poter servire e l’allegria di poterlo fare insieme, operando in team. Dal confronto poi che può essere anche scontro costruttivo, emergono la condivisione e il progetto comune; è necessario che la comunicazione degli steps e dei risultati funzioni tra i membri della squadra, senza perdere connessioni e obiettivi comuni. Ad esempio la sfida del Centenario sottintesa è la sopravvivenza dell’associazione nell’ottica di poter proseguire un cammino e costruire un lionismo che guarda al futuro; si deve riflettere sui potenziali problemi per impedire che diventino emergenze tramite la prevenzione (v. Progetto Martina).

Vincente è quindi riuscire a far squadra superando difficoltà e scalando vette che sono punti di osservazione per vedere più in là nello spazio e nel tempo, quasi uno stormo di uccelli, librati in cielo, che con una vista globale, a 360 gradi, si dispongono in tal modo per raggiungere meglio il loro obiettivo.

Daniela Bobisut

Condividi con noi: