Nel nome della LICF Barry Palmer incontra il distretto 108Ta3

Nel nome della LICF Barry Palmer incontra il distretto 108Ta3

6 giugno 2015 0 Di

I. A cena con Palmer
La visita del Past President Internazionale e Presidente della LCIF Barry Palmer nel Veneto ha avuto due momenti speciali: giovedì 4 sera all’Hotel Sheraton e venerdì mattina 5 giugno in via Due Palazzi a Padova.
Dopo il tour a Venezia del Past President, la serata, che ha visto la partecipazione di numerosi soci Lions ed alte cariche distrettuali, tra cui Giancarlo Buscato, Governatore incoming del 108Ta3 e Massimo Rossetto ,I° Vicegovernatore ed altre personalità nazionali ed internazionali, si è svolta tra il giardino e l’interno dell’hotel, dove, durante il momento conviviale, Barry Palmer ha espresso la sua soddisfazione di essere in Italia, in un’area così accogliente ed attiva.
Ha quindi conferito due medaglie inedite per la LCIF alla Past Governatore. Chiara Brigo e all’attuale Governatore Mario Marsullo che lo ha ricambiato con una Melvin Jones da parte del distretto; anche ad Ennio Doris, patron di Mediolanum, è stata attribuita una Melvin Jones e, a Barbara Minguzzi,presidente di circoscrizione, un Appreciation Award, per la fondazione del club satellite Martina’s Friends, composto da extracomunitari che hanno aderito al Progetto Martina. Il Governatore Marsullo ha ringraziato il territorio per l’entusia smo dimostrato nell’adesione all’LCIF e, per il suo indispensabile coordinamento, la capoarea della Rete Italia LCIF, Valeria Balduzzi; poi il Direttore Internazionale Roberto Fresia ha ribadito il ruolo di solidarietà della Foundation, auspicando, con Palmer, una sempre maggior partecipazione ed adesione da parte dei club ai programmi dell’Ente, sottolineando l’impegno dimostrato, in particolare dei Club Colli Euganei Doge Contarini ed Elena Cornaro Piscopia di Padova e provincia, che, grazie al finanziamento di 75000 dollari della Fondazione LCIF ed all’ulteriore impegno dei due clubs, hanno potuto restaurare un’edificio della Cooperativa Polis in via Due Palazzi 16 a Padova. Gli attuali Presidenti dei rispettivi clubs, Andrea Volpato e Anna Dall’Agnolo Moschetti hanno testimoniato l’impegno e l’entusiasmo profusi nel progetto dai rispettivi soci ed hanno lasciato in ricordo a Palmer i guidoncini di club.
La serata si è conclusa con una raccolta fondi tramite una lotteria che ha portato alla Foundation LCIF circa 2000 euro.
Daniela Bobisut

 a

II. Barry Palmer incontra gli operatori del Progetto Fuori Campo a via Due Palazzi

Venerdì mattina in via Due Palazzi 16 a Padova, presso la Cooperativa Polis, Barry Palmer , Presidente Internazionale della LCIF, ha scoperto la targa attestante il restauro, di un’adiacenza del complesso, effettuato grazie all’impegno della LCIF che ha finanziato con circa 50000 euro l’avvio dei lavori e si è concluso col sostegno dei Clubs Colli Euganei Doge Contarini ed Elena Cornaro Piscopia che l’anno scorso hanno fatto partire i lavori di ripristino dell’edificio.
Palmer ha sottolineato che si è potuto toccare con mano un service di cui esser orgogliosi testimoni e il Presidente di Polis Nuova Luigino Pittaro ha spiegato che il luogo ospiterà i macchinari per la lavorazione dei prodotti biologici che la cooperativa mette poi in vendita nel punto di agricoltura bio al n.14 sempre di via Due Palazzi. Verrà data occupazione ad un ulteriore gruppo di lavoratori diversamente abili oltre a quelli che già impiegati nella cura, produzione e raccolta delle materie prime per conserve, marmellate, composte, etc. consentendo un ciclo di produzione in loco e in proprio ed un’opportunità riabilitativa a contatto con la natura. Il Governatore Mario Marsullo ha ribadito la validità dell’iniziativa, l’unicità di intenti e la sinergia di forze, in un’ottica fortemente etica e di simbiosi di servizio, rivolta alla centralità della persona per il recupero e il potenziamento delle abilità e dell’autonomia di soggetti con problemi di disabilità e salute mentale, allo scopo di favorirne l’inserimento sociale e lavorativo e così migliorarne le condizioni di vita.
Daniela Bobisut

Per saperne di più del progetto Fuori Campo: www.fuoricampo.it

c

 

 

 

 

Condividi con noi: